Sovana è una frazione del comune di Sorano, in provincia di Grosseto.
È conosciuta come importante centro etrusco, borgo medievale e rinascimentale, nonché sede episcopale.
La chiesa risulta essere la più antica del centro storico e, secondo alcuni studiosi, nel corso del VI secolo è stata la prima sede vescovile della diocesi: in quell’epoca l’edificio religioso era certamente intitolato ad un altro santo.
La tradizione vuole che il vescovo di Palermo, Mamiliano, abbia svolto a Sovana, agli inizi del IV secolo, opera di evangelizzazione. Questa precoce conversione al Cristianesimo valse a Sovana la nomina, ricevuta nel V secolo, a sede vescovile.
La fondazione dell’attuale edificio risale all’VIII-IX secolo, e da allora
La Tomba della Sirena o, secondo l’antica definizione “La Fontana”, fa parte della necropoli di Sopraripa e risale tra la fine del III e il II secolo a.C. La tomba deve il suo nome alla figura femminile scolpita nel frontone, la presenza della duplice coda pisciforme l’ha fatta identificare in una sirena.
La Tomba Ildebranda fu scoperta nel 1924 da uno dei fratelli Rosi, e da allora studiata attentamente nei suoi dettagli da Ranuccio Bianchi-Bandinelli. Risalente al III-II sec. a.C. è considerata nella sua particolarità il più importante monumento della necropoli non solo sovanese, ma anche dell’intera etruria.

Come arrivare


    Condividi:

    Richiedi informazioni:

    Al
    * Confermo di essere maggiorenne e acconsento al trattamento dei miei dati personali da parte di Villaggio le Querce ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR)
    Per prendere visione della nostra policy clicca qui

    Ti risponderemo entro le prossime 24 ore lavorative.
    realizzato da Softita